I turisti di senso crescono ma ognuno ha la propria motivazione, le proprie esigenze, la propria propensione di spesa. Il sistema turistico lento è da creare: nei sistemi di accoglienza, di ristorazione, di visita, di servizi alla persona, oggi carenti lontano dalle città e presenti soltanto nei luoghi di turismo tradizionale.

E’ per questo che il sindaco Michele Guardia, insieme al vicesindaco ed Assessore al Turismo e la Cultura MariaRosa Midaglia e l’Assessore Armando Grosso, hanno voluto fortemente dare al “Cammino con Dante e Piazzolla” una forte impronta formativa.

Perchè il turismo lento possa essere volano di sviluppo per il territorio di Sangineto e non solo, volendo abbracciare tutte le potenzialità che la nostra magnifica Calabria potrebbe esprimere.

Perchè credono fortemente nella riscoperta dei borghi, nel ripopolamento di quei centri storici che sono piccoli gioielli dimenticati attraverso il turismo esperenziale, così il comune gioiello tra mare e montagna, vuole dare un seguito non solo alla promozione del sito “U Vugliu” ma alla creazione di una rete sistemica di giovani che vogliono investire nel nuovo slow tourism.